Template:Pagina principale/Sapevi/Proposte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

< Template:Pagina principale | Sapevi

Inserisci, se lo desideri, nella sezione "Voci segnalate per la rubrica" i link a voci che incontri navigando su it.wiki e che ti paiono meritevoli di essere inserite nella sezione Lo sapevi che... della Pagina principale: fra queste voci potrà essere scelta quella da alternare in homepage con rotazione bimestrale, che sarà notata da internauti e possibili nuovi utenti. È importante che le voci segnalate siano complete di immagini a corredo.

Questa rubrica affianca e completa la sezione delle voci più accurate e complete, e non ha limiti particolari: possono essere segnalate voci su qualsiasi argomento (scienza, cultura, storia, arte, geografia, cinema, musica, teatro, letteratura, religione, ecc.) o biografie di figure di spicco da porre sotto la lente..., il tutto purché interessante, curioso e possibilmente esaustivo nel contenuto. Le voci troppo generiche, poiché difficili da riassumere in poche righe, sono poco adatte a questa rubrica.

Devono necessariamente essere escluse da questa rubrica tutte le voci già presenti in Vetrina, poichè a loro è già dedicata una sezione apposita della pagina principale. Ciò vale anche per le voci in vaglio (quindi suscettibili di entrare in vetrina nel giro dei prossimi due mesi).

Indice

[modifica] Voci segnalate per la rubrica "Lo sapevi che..."

Possibilmente corredate da buone immagini per aggiungere appeal alla segnalazione =). Le voci non devono essere né in vetrina né in vaglio, né devono essere su argomenti troppo generici. Non è previsto l'inserimento di articoli senza immagine.

[modifica] Riepilogo - situazione attuale

[modifica] 1

ultima modifica 21 settembre modifica


Marmolada

La Marmolada è, con i suoi 3342 metri, la vetta più alta delle Dolomiti. Situata tra il Cordevole (Provincia di Belluno) e la Val di Fassa (Provincia di Trento), è anche nota come la regina delle Dolomiti. Il nome Marmolada deriva dalla radice indogermanica e greca "marmar" che significa "splendere", "scintillare". La cresta in vetta è costituita da numerosi picchi, mentre il ghiacciaio, che porta il suo stesso nome, è il più esteso delle Alpi Orientali. La prima ascesa alla vetta fu di Paul Grohmann, nel 1864, dal versante nord. Alpinisticamente, il versante più importante è quello meridionale, che precipita con una lunga parete (chiamata "la parete d'argento") di altezza compresa fra i 600 ed i 1000 m.

Leggi la voce...

[modifica] 2

ultima modifica 20 settembre modifica


Pluto immaginato da Gustave Doré

Pape Satàn, pape Satàn aleppe è un verso scritto da Dante Alighieri a inizio del Canto VII dell'Inferno della Divina Commedia. Viene pronunciato da Pluto, il guardiano del quarto Cerchio, contro Dante e Virgilio, ed il suo significato è tutt'ora sconosciuto. Composto di sole tre parole, è celebre per il suo scandito ritmo metrico, che gli dà il tono di un'invocazione a Satana (l'unica parola riconoscibile). Per tentare di tradurlo si sono fatte le più svariate ipotesi linguistiche: potrebbe derivare dal greco, dal francese o anche dalla traslazione fonetica di una parlata araba.

Leggi la voce...

[modifica] 3

ultima modifica 21 settembre modifica


Carro Merkava Mk.1 al Museo di Yad la-Shiryon (Israele)

Il Carro armato è un veicolo da combattimento terrestre che fu introdotto nel corso della prima guerra mondiale, inizialmente dagli alleati dell'Intesa (Gran Bretagna) nella battaglia della Somme, il 15 settembre 1916, e successivamente anche dai tedeschi. Le caratteristiche salienti del carro armato (che lo distinguono dagli altri veicoli da combattimento) sono: la trazione su cingoli, la presenza di armamento offensivo atto a impegnare bersagli protetti e la corazzatura sufficiente a resistere al fuoco di armi pesanti. Nei carri armati della prima guerra mondiale gli equipaggi erano composti dai 7 ai 18 uomini; nel corso del periodo fra le due guerre mondiali, il carro ebbe un'evoluzione, che portò gli equipaggi a 4-5 uomini.

Leggi la voce...


[modifica] 4

ultima modifica 20 settembre modifica


Joseph Karl Stieler, Lola Montez

Lola Montez (Grange, Irlanda, 17 febbraio 1821 - New York, 17 gennaio 1861) fu una ballerina, attrice e avventuriera irlandese, divenuta famosa per essere stata l'amante del re di Baviera Luigi I. Nel 1846, a Monaco, fu notata dal sovrano, che ne se ne innamorò. La nominà Contessa di Landsfeld il giorno del suo compleanno, 25 agosto 1847, ma gli eccessi di lei e l'eccessiva influenza che cominciava ad avere sul sovrano causarono il malcontento dei bavaresi, che l'anno seguente costrinsero Luigi ad abdicare, mentre Lola dovette fuggire per gli Stati Uniti.

Leggi la voce...


[modifica] 5

ultima modifica 20 settembre modifica


Locandina per l'edizione originale del film (1919)

Anders als die Andern (in italiano Diversi dagli altri) è un film sui temi dell'omosessualità, dell'omofobia e delle persecuzioni causate dal paragrafo 175, un articolo del codice penale tedesco che puniva come crimine l'omosessualità maschile. Fu prodotto in Germania durante il periodo della Repubblica di Weimar, nel 1919, dopo l'abolizione della censura. La trama parla di Kurt Sivers (Fritz Schulz) che è un ammiratore di Körner, un virtuoso violinista, e lo avvicina sperando di poter diventare suo studente. Lo scandalo destato dalle tematiche trattate fu una delle cause principali nella reintroduzione della censura nel maggio del 1920.

Leggi la voce...

[modifica] 6

ultima modifica 21 settembre modifica


Dioon edule

La Dioon edule è una cicade della famiglia delle Zamiaceae, nativa del Messico, ove è conosciuta come palma de la Virgen. Il nome del genere (dal greco διωον=doppio uovo) fa riferimento alla coppia di ovuli di cui sono dotate le squame ovulifere, mente l'epiteto edule si riferisce alla abitudine, diffusa tra le popolazioni messicane, di mangiarne i semi. Il fusto può raggiungere altezze di 3 m, 25-30 cm di diametro. La pianta è citata nel Guinness dei primati come la pianta con l'accrescimento più lento al mondo.

Leggi la voce...

[modifica] 7

ultima modifica 20 settembre modifica


La tughra del sultano Mahmud II: vi si legge Mahmud Khan, figlio di Abdul Hamid, sempre vittorioso.

La tughra era la firma personale o il sigillo dei sultani ottomani, usata nei documenti ufficiali e nella corrispondenza del sovrano. Si tratta di uno dei maggiori esempi dell'arte calligrafica araba. Le tughra avevano uno scopo simile a quello del cartiglio nell'arte egizia: ciascun sultano aveva la propria. La tughra era concepita e disegnata all'inizio del regno di ciascun sultano dal calligrafo di corte; la prima tughra appartenne a Orhan I (1284-1359), e presto dalle forme più semplici passò alla forma raffinatissima e "classica" della tughra del sultano Solimano il Magnifico (1494-1566).

Leggi la voce...


[modifica] 8

ultima modifica 20 settembre modifica


Veduta della Terrazza: sullo sfondo il Fanale del porto labronico

La Terrazza Mascagni è uno dei punti più eleganti e suggestivi di Livorno ed è ubicata sul lungomare lungo il viale Italia. Si tratta di un grande piazzale delimitato verso il mare da una sinuosa balaustra formata da 4.100 colonnine in conglomerato cementizio; il pavimento è costituito da una scacchiera di 8.700 metri quadrati formata da 34.800 piastrelle bianche e nere.
La trasformazione della spianata in una grande piazza sul mare avvenne a partire dal 1925; i lavori furono conclusi nel 1935.

Leggi la voce...

[modifica] 9

ultima modifica 20 settembre modifica


Un bunker presso Laces (BZ)

Il Vallo Alpino Littorio in Alto Adige è un complesso sistema di fortificazioni di difesa, eretto per difendere i confini italiani da una possibile invasione della Germania nazista, lungo lo stivale. Il sistema di fortificazioni è stato edificato a tempo di record, tra gli anni 1939 e 1942, assieme al resto del Vallo Alpino. La catena di fortificazioni non subì tuttavia nessun serio attacco, senza mai ricevere il battesimo del fuoco. Infatti i nazisti quando invasero l'Italia dall'Alto Adige, non trovarono alcuna resistenza.

Leggi la voce...


[modifica] 10

ultima modifica 20 settembre modifica


Jules Hodgson, chitarrista della band dal 2002

I KMFDM sono una band Industrial metal tedesca nata nel 1984. Il nome è un acronimo per la frase, peraltro grammaticalmente scorretta, kein Mehrheit für die Mitleid, ovvero nessuna pietà per la massa in tedesco. Il co-fondatore del complesso, Sascha Konietzko, è l'unico membro fisso del progetto, ed insieme a En Esch, Raymond Watts e Günter Schulz è stato un componente chiave nella storia del progetto. Sono ritenuti, insieme a band quali Ministry e Godflesh, i fondatori ed i principali innovatori dell'Industrial metal, essendo stati tra i primi a sviluppare queste sonorità.

Leggi la voce...


[modifica] 11

ultima modifica 20 settembre modifica


Il chiostro

L'Allegoria del trionfo di Venere è un dipinto ad olio su tavola, realizzato tra il 1540 ed il 1545 circa da Agnolo Bronzino e conservato alla National Gallery di Londra. Venne inviato come regalo di Cosimo I de' Medici al re Francesco I di Francia ed il soggetto allegorico è estermamente complicato: tratta dell'amore sensuale, con Venere che bacia sensulamente il figlio Eros e le altre figure sono gli effetti dell'amore: la Gioia, ma anche l'Inganno, la Disperazione e la Follia. Infine un vecchio in alto a destra stende un pesante velo che copre la scena: è il Tempo che spegne ogni passione.

Leggi la voce...

[modifica] 12

ultima modifica 21 settembre modifica


Lilium sp.

Il Lilium, o più comunemente giglio, è un genere di piante della famiglia delle Liliaceae. Come l'iris, è originario dell'Europa, dell'Asia e del Nord America; comprende piante con un'altezza da 1,20 a 2 m, dotate di bulbo a scaglie imbricate, disposte intorno ad un disco centrale, da cui originano inferiormente le radici, e superiormente lo stelo. Le radici del bulbo sono perenni; solo i gigli di origine cinese e giapponese, alla ripresa vegetativa, formano un palco di radici avventizie sullo stelo sopra il bulbo a fior di terra, che contribuiscono alla nutrizione delle parti aeree. I fiori hanno sei tepali (tre petali e tre sepali petaloidi), e sono terminali, spesso riuniti in numerose infiorescenze portate da lunghi steli, con forme e colori diversissimi, e spesso profumatissimi.

Leggi la voce...

[modifica] 13

ultima modifica 20 settembre modifica


Immagine in falsi colori della Stella pistola e della sua nebulosa

La Stella Pistola (in inglese Pistol Star) è una delle stelle più luminose conosciute ed è situata nella Via Lattea. Deve il suo nome alla forma della nebulosa che illumina: la nebulosa Pistola. Produce un'energia stimata 1,7 milioni di volte quella solare ed irradia in 20 secondi la stessa energia che il Sole impiega a produrre in un anno. Al contrario delle stelle normali, gli oggetti di questa categoria sono fortemente influenzate dalla pressione esterna della luce che emettono. Alcuni astronomi ipotizzano che la sua enorme massa possa esser messa in relazione con la sua posizione vicina al centro galattico.

Leggi la voce...

[modifica] 14

ultima modifica 20 settembre modifica


Terzo encierro del 2005 al passaggio per la piazza del municipio. I buoi che guidano i tori

Sanfermines è il nome che si dà ai giorni di festa in onore di San Firmino, festa che viene celebrata ogni anno a Pamplona, nel nord della Spagna. Una delle attività più famose dei Sanfermines è l'Encierro, che consiste in una corsa di circa 800 metri davanti ai tori, che ha come punto di arrivo la plaza de toros. L'encierro avviene ogni giorno tra il 7 e il 14 luglio alle otto del mattino, con una durata media tra i tre e i quattro minuti. La possibilità di scendere in strada è riservata ai maggiorenni, in alcuni casi si permette la partecipazione a chi ha compiuto i 16 anni.

Leggi la voce...

[modifica] 15

ultima modifica 21 settembre modifica


Il dottor Stranamore durante un dialogo

Il dottor Stranamore, ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba è un film satirico del 1964 diretto da Stanley Kubrick e tratto dal romanzo Allarme rosso di Peter George. Un generale impazzito dell'Aviazione militare statunitense, Jack D. Ripper (Sterling Hayden) progetta di iniziare una guerra nucleare contro l'Unione Sovietica, ma non è a conoscenza del fatto che i sovietici hanno costruito l'ordigno "fine di mondo" (come viene chiamato poi dall'ambasciatore sovietico), in grado di reagire e contrattaccare distruggendo tutta la vita sulla Terra. Il film prende di mira con sagacia tutti gli atteggiamenti tipici della Guerra Fredda fra satira e suspence.

Leggi la voce...


[modifica] 16

ultima modifica 21 settembre modifica


Raffigurazione di Proba che insegna la storia del mondo a partire dalla creazione nella sua opera Cento Vergilianus de laudibus Christi, in una miniatura di un manoscritto del XV secolo

Faltonia Betizia Proba fu una poetessa romana cristiana vissuta nel IV secolo, appartenente ad una importante famiglia aristocratica, famosa per aver composto il Cento Vergilianus de laudibus Christi, un centone composto da versi di Virgilio formanti un poema epico centrato sulla figura di Gesù. Nata in una famiglia pagana, Proba si convertì quando già; era adulta, facendo poi convertire anche il marito e i figli. Era proprietaria, assieme al marito, degli Horti Aciliorum, posti a Roma sul Pincio. Papa Gelasio I la dichiarò apocrifa, ma malgrado ciò, la sua opera godette di un certo successo sia durante l'antichità, sia durante il medioevo (Giovanni Boccaccio la inserì tra le donne illustri nel suo De mulieribus claris) che nel Rinascimento.

Leggi la voce...

[modifica] 17

ultima modifica 21 settembre modifica


Limulus polyphemus

Il Limulus polyphemus, detto granchio a ferro di cavallo, o granchio reale, e comunemente chiamato limulo, è un artropode chelicerato, unico rappresentante del genere Limulus. Nonostante il suo soprannome, derivante dall'aspetto corazzato e dalla forma particolare del corpo, è più strettamente imparentato con ragni, zecche e scorpioni che con i veri e propri granchi. Sono caratterizzati da un carapece che copre il corpo corazzandolo. La coda, lunga e rigida, serve al limulo per potersi rigirare in caso di capovolgimento. I limuli sono diffusi prevalentemente sulla costa est del nord America, dal Maine fino al sud della Florida, e nel golfo del Messico fino alla penisola dello Yucatan. Altre tre specie vivono in Giappone, in Cina e in India.

Leggi la voce...


[modifica] 18

ultima modifica 21 settembre modifica


Lucas Cranach il vecchio, Ritratto di Katharina von Bora, 1526, Eisenach, Warburg-Stiftung

Katharina von Bora (1499 - 1552) era un monaca cattolica tedesca convertitasi al Protestantesimo. Successivamente divenne la moglie di Martin Lutero, il capo della Riforma protestante. Della sua vita rimangono pochissime testimonianze oltre agli scritti di Lutero stesso e di qualche contemporaneo, tuttavia, essa è una delle figure più importanti della Riforma, in quanto contribuì alla creazione del modello di matrimonio del clero e di famiglia protestante. Dei figli di Lutero e Katharina che raggiunsero l'età adulta, Hans studiò legge, Martin teologia e Paul medicina. Paul ebbe sei figli che proseguirono la discendenza maschile di Lutero, estintasi nel 1759. Margarethe sposò un nobile prussiano e i suoi discendenti esistono ancora oggi.

Leggi la voce...

[modifica] 19

ultima modifica 21 settembre modifica


La cappella di Ronchamp

La cappella di Notre-Dame du Haut è situata a Ronchamp, presso Belfort in Francia realizzata dall'architetto Le Corbusier secondo i canoni dell'"architettura brutalista". È considerata uno dei più celebri esempi di architettura moderna religiosa. Iniziata nel 1950, fu consacrata il 20 giugno 1955. La costruzione, situata sulla sommità di una collina, è in calcestruzzo armato ed è costituita da un'unica navata di forma irregolare. Nei lati della navata sono ricavate tre piccole cappelle indipendenti che terminano in tre campanili di forma semicilindrica. La copertura della chiesa è realizzata con una gettata di calcestruzzo modellata come se si trattasse di una grande vela rovesciata.

Leggi la voce...


[modifica] 20

ultima modifica 21 settembre modifica


Grissini

I grissini sono tra i più celebri e diffusi prodotti della gastonomia del torinese. Il nome deriva da quello della "grissia", il classico pane piemontese di forma allungata. Tradizionalmente la nascita dei grissini viene fatta risalire al 1668, quando il fornaio di corte Antonio Brunero inventò questo alimento per poter nutrire il futuro Vittorio Amedeo II, di salute cagionevole ed incapace di digerire la mollica del pane. Il successo dei grissini fu particolarente rapido, per la maggiore digeribilità rispetto al pane comune e per la possibilità di essere conservato più a lungo. Fra i grandi estimatori del grissino torinese ci fu Napoleone Bonaparte, il quale arrivò a creare un serivizio di corriera fra Torino e Parigi prevalentemente dedicato al trasporto di quelli che egli chiamava les petites batons de Turin.

Leggi la voce...

[modifica] 21

ultima modifica 26 luglio modifica


La tomba di Elvis a Graceland

Gli avvistamenti di Elvis sono un fenomeno ricorrente per cui alcune persone affermano di aver visto ancora in vita il cantante statunitense Elvis Presley, ufficialmente morto il 16 agosto 1977. Presley nacque nel gennaio 1935, quindi la sua età presunta (nel 2007 avrebbe 72 anni) non escluderebbe automaticamente l'ipotesi che egli sia ancora vivo. I critici di questa credenza hanno obiettato che molti sosia di Elvis (fenomeno diffusissimo negli Stati Uniti che ha dato origine a innumerevoli concorsi e show) possono facilmente essere confusi con l'originale e che i fan di Elvis semplicemente non vogliono ammettere che egli sia morto.

Leggi la voce...


[modifica] 22

ultima modifica 4 agosto modifica


Suolo ferruginoso tropicale.

Un suolo ferrallitico (così chiamato dall'unione delle lettere iniziali del nome degli elementi ferro e alluminio) è una particolare tipologia di suolo caratteristico delle regioni intertropicali della Terra, caratterizzate da clima molto caldo e umido. I suoli ferrallitici sono molto spessi, contraddistinti da arricchimenti in composti di ferro e alluminio che colorano sui toni del rosso-giallo il profilo. Il processo di ferrallitizzazione necessita di tempi molto lunghi, dell'ordine delle decine o centinaia di migliaia di anni (in ambiente equatoriale umido) o delle centinaia di migliaia.

Leggi la voce...


[modifica] 23

ultima modifica 4 agosto modifica


Dettaglio del dipinto Boiarinja Morozova di Vassili Suriko

I Vecchi credenti sono un movimento religioso scismatico russo che nel 1666-1667 si oppose alle scelte della gerarchia ortodossa del proprio Paese, separandosi dalla stessa come protesta contro le riforme ecclesiastiche introdotte dal Patriarca Nikon, per uniformare i riti ortodossi greci e russi. I Vecchi credenti continuarono infatti ad esercitare le antiche pratiche della Chiesa russa antecedenti all'entrata in vigore delle riforme. Gli oppositori alla riforma ecclesiastica furono un numero piuttosto elevato, nonché distribuito in tutti gli strati sociali. Nel 1971 il patriarcato moscovita revocò l'anatema lanciato sui Vecchi Credenti.

Leggi la voce...


[modifica] 24

ultima modifica 4 agosto modifica


L'Assunta

L'Assunta di Tiziano Vecellio è un dipinto ad olio su tavola realizzato tra il 1516 e il 1518 e conservato nella Chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari (Venezia). Questa pala decretò il successo di Tiziano a Venezia. Secondo fonti attendibili, alla scopritura della tela avrebbe assistito un emissario dell'imperatore Carlo V, il quale intimò ad un frate di volerlo acquistare nel caso essi non fossero stati soddisfatti dell'opera. Al contrario, l'acclamazione popolare costrinse anche i frati più scettici nei confronti del talento dell'artista, ad ammettere la sua bravura. L'opera è composta su tre registri. In basso la schiera degli apostoli con le teste rivolte verso Maria che viene assunta in cielo, in piedi su una nube, attorniata dai cherubini festosi e danzanti.

Leggi la voce...


[modifica] 25

ultima modifica 4 agosto modifica


Golden Axe

Golden Axe è un videogioco prodotto dalla SEGA nel 1989 di genere picchiaduro a scorrimento, sottogenere hack 'n slash ("affetta e lacera"), data la presenza praticamente costante di armi da taglio o comunque bianche nelle mani di protagonisti e nemici.
L'ambientazione del gioco è tipicamente fantasy e debitrice di storie quali quelle di Conan il barbaro, tra regni fantastici, usurpatori, duelli all'ultimo sangue e magie. Ciascun giocatore può selezionare il proprio personaggio: un barbaro armato di spadone a due mani, che possiede la magia della terra, un'amazzone armata di spada bastarda, che può usare la magia del fuoco, e un nano, con un'ascia bipenne e la magia del fulmine.

Leggi la voce...


[modifica] 26

ultima modifica 4 agosto modifica


Martha Graham

Martha Graham (Pittsburgh, 1894New York, 1991) è stata una danzatrice e coreografa statunitense. Viene considerata una delle più grandi ballerine del ventesimo secolo e senza dubbio la "madre" della danza moderna. Sostenitrice del "movimento" come massima forma di espressione, con le forme angolari che riusciva ad assumere col suo minuto ma vibrante corpo sapeva comunicare le più profonde emozioni dell'animo umano. Debuttò a New York il 18 aprile 1923 con svariati pezzi corti; usò composizioni di Alexander Scriabin, Claude Debussy, Erik Satie, Maurice Ravel. Nel 1927 aprì la Martha Graham School of Contemporary Dance. Le sue coreografie ebbero temi per lo più associati con il sociale.

Leggi la voce...


[modifica] 27

ultima modifica 4 agosto modifica


Chiesa del Corpus Domini

La Basilica del Corpus Domini di Torino è una chiesa in stile barocco, eretta a perenne ricordo del miracolo eucaristico che, secondo le testimonianze, avvenne il 9 giugno 1453, festa del Corpus Domini. Delle ostie rubate da una chiesa in Savoia e giunte a Torino per essere rivendute con alcuni preziosi arredi liturgici, caddero per terra dove oggi sorge la chiesa, e miracolosamente si librarono in aria illuminando addirittura la piazza. Accorso il vescovo Lodovico da Romagnano, l'ostia si depose sul calice rubato dai ladri, che venne portato in processione nel duomo di Torino.

Leggi la voce...


[modifica] 28

ultima modifica 4 giugno modifica


Esempio di damnatio memoriae: Geta cancellato da questo tondo raffigurante la famiglia di Settimio Severo, per ordine del fratello Caracalla

La damnatio memoriae era una condanna esemplare che nell'antica Roma era impartita a tutti i nemici particolarmente odiati di Roma e del Senato, dei quali si volevano eliminare le memorie destinate ai posteri. Nell'Urbe, tale sanzione prevedeva che il praenomen del condannato non si tramandasse in seno alla famiglia, che fosse cancellato da tutte le iscrizioni e che venissero distrutte tutte le sue immagini e statue. La damnatio memoriae ebbe un processo di degenerazione in età imperiale, giungendo a colpire anche dopo la loro morte persino la memoria degli imperatori spodestati o uccisi. La subirono, tra gli altri, Domiziano, Nerone, Commodo, Geta e Fulvia Plautilla (fratello e moglie di Caracalla), Eliogabalo, ecc.

Leggi la voce...


[modifica] 29

ultima modifica 26 luglio modifica


Francobollo dell'Africa Orientale del 7 febbraio 1938.

Africa Orientale Italiana era il termine adottato per le colonie dell'Abissinia, dell'Eritrea e della Somalia Italiana dopo la conquista a seguito della guerra d'Etiopia. Ufficialmente la colonia nacque il 9 maggio 1936. Dopo il 1929 l'espansione imperiale divenne uno dei temi favoriti del governo fascista di Mussolini che aspirava alla ricostruzione di un impero, sullo stile dell'Impero romano, alla stregua di Gran Bretagna e Francia. L'Abissinia era l'unico stato, insieme alla Liberia, ancora indipendente, e quindi una sua eventuale invasione non doveva provocare, in teoria, nessun intervento internazionale. Oltre a ciò la vicinanza con l'Eritrea ad est e la Somalia Italiana a sud, potevano determinare la creazione di un'importante zona di influenza italiana. Non da ultimo, il livello militare delle truppe etiopi era basso, e il paese ricco di risorse naturali.

Leggi la voce...


[modifica] 30

ultima modifica 26 luglio modifica


Le due torri (Garisenda a sinistra e Asinelli a destra)

Le torri di Bologna, strutture sia militari sia gentilizie di origine medioevale, sono uno dei tratti più caratteristici della città. Tra il XII ed il XIII secolo il numero delle torri innalzate nella città era molto grande: in passato si è parlato addirittura di 180, ma si tratta probabilmente di una sovrastima, nata da un'errata interpretazione degli antichi testi notarili: stime più recenti porterebbero il computo delle torri a 80-100 al massimo, e non tutte esistite contemporaneamente, un numero comunque molto considerevole. Nel corso del XIII secolo molte torri furono mozzate o demolite, altre crollarono. In epoche successive furono utilizzate in diversi modi: carceri, negozi, abitazioni. Le ultime demolizioni avvennero nel XX secolo, secondo un ambizioso - e sciagurato agli occhi di oggi - piano di ristrutturazione urbanistica.

Leggi la voce...


[modifica] 31

ultima modifica 6 agosto modifica


Esemplare di Dactylorhiza sambucina

La Sambucina (Dactylorhiza sambucina) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Orchidaceae. Alta 20-40 cm, possiede dei fiori di colore dal giallo al magenta riuniti in infiorescenze dense; la fioritura avviene dalla metà di aprile sino ai primi di luglio. L'impollinazione è entomofila ed avviene ad opera dei bombi.
È diffusa nell'Europa centro-meridionale; in Italia è presente nelle Alpi e Prealpi, nell'Appennino e in altre zone montuose o collinari, dai 300 m fino ai 2300 m. di altitudine. È presente anche in Corsica e in Sicilia, ma non in Sardegna.

Leggi la voce...


[modifica] Archivio

Gli archivi non sono più aggiornati da metà 2006. Per vedere le pagine che da allora sono entrate in rubrica si può guardare la Categoria: Voci pubblicate nella rubrica Lo sapevi che o nelle cronologie dei singoli template giornalieri.